Innovativi modelli di sviluppo, sperimentazione ed applicazione di protocolli di sostenibilità della vitivinicoltura veneta (VIT-VIVE)

Obiettivo

Il progetto VitVive sintetizza i concetti fondamentali di una viticoltura sostenibile a 360 gradi.

Dalla gestione soft delle principali fitopatie e insetti dannosi alla gestione ecocompatibile del vigneto, con una attenzione particolare alla biodiversità ambientale e fertilità del suolo. Dalla salute della radice alla qualità del frutto, con le dovute attenzioni ai risparmi energetici e della solforosa in cantina, Il tutto in un contesto di sostenibilità economica, compatibile con la salute dell’uomo e del territorio

Bando di riferimento
ASSE  1 “RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE”

Azione 1.1.4 – Bando per il sostegno a progetti di Ricerca e Sviluppo sviluppati dai Distretti Industriali e
dalle Reti Innovative Regionali.

Risultati

Le innovazioni configurate avranno ricadute che spaziano dall’area tecnica a quella economica, sociale, gestionale e di mercato, dal breve al lungo periodo. Sono state effettuate attività sperimentali in ambito viticolo (WP 1, 3) che comprendono analisi e razionalizzazione di processi e protocolli non routinari in ambiente reale, evidenziandone i vantaggi di costi, anche adottando strategie di condivisione costi fissi (WP7.2).

Il contesto sperimentale era costituito da più di 100 Ettari vitati, dai sistemi di allevamento misti, localizzati in pianura, pedocollina e collina, tra le province di Padova, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza. I campi sperimentali sono stati individuati in aziende viticole dall’elevata propensione all’investimento in innovazione. Le attività di ricerca industriale (WP 2, 4, 5, 6) hanno coinvolto l’ambito viticolo ed enologico. L’aspetto viticolo (WP 2) prevede la valutazione di nuovi materiali vegetali (portainnesti e varietà resistenti) non ancora valorizzati o di nuova costituzione.

Nell’ambito enologico (WP 4. 5, 6) si sono acquisite nuove conoscenze sui fenomeni associati ad alcune fasi critiche del processo di vinificazione e conservazione dei vini, per programmare tecnologie e metodiche in grado di migliorare la sostenibilità e la longevità delle produzioni, evidenziando anche i margini di riduzione dei costi associate a tali interventi (WP7.2). Tali attività hanno incluso

  • riduzione delle dosi di impiego della SO2 attraverso validazione di markers analitici di processo per vinificazioni a basso tenore di solforosa;
  • studio del metabolismo del microrganismi di fermentazione per il miglioramento dell’efficacia della SO2;
  • studio delle caratteristiche microbiologiche e chimiche della superficie dell’uva per lo sviluppo di tecniche di condizionamento (lavaggio delle uve) riducenti i bisogni di SO2; (iv) studio dei meccanismi di azione di coadiuvanti (antiossidanti, chiarificanti) per la selezione e la formulazione di preparati in grado di migliorare la longevità;
  • studio del meccanismo di ossidazione dei mosti e vini e tecnologie di monitoraggio di processo, trasporto e stoccaggio (sensori elettrochimici, chemioluminescenza, temperatura) per il potenziamento della longevità;
  • studio dell’aumento di temperatura di fermentazione sulla cinetica di formazione ed evaporazione degli aromi e sul comportamento di diversi ceppi di lievito riducendo i consumi energetici; (vii) messa a punto di nuove tecnologie di purificazione dell’acqua negli ambienti di cantina; (viii) studio di tecniche per recupero e valorizzazione di sottoprodotti della vinificazione in particolare delle fecce.

Le indagini svolte nell’ambito del WP 7, Aspetti economici dell’adozione delle innovazioni sperimentate, hanno consentito di esplorare diversi temi inerenti la sostenibilità economica dei processi di adozione delle innovazioni finalizzate all’aumento della sostenibilità ambientale e sociale dei processi vitivinicoli; questo valutando in che misura i vini che si presentano come caratterizzati da basso impatto ambientale e sociale sono apprezzati dal pubblico e, con particolare riferimento a quanto studiato da VitVive, quale può essere l’impatto dell’adozione di pratiche sostenibili sulla struttura e entità dei costi di produzione.

 

Informazioni Progetto

Costo: €
Finanziamento: €

 

Ambiti RIS3: Smart Agrifood

Altri ambiti di interesse: Agrifood

Durata Progetto

Inizio: 07/11/20017
Fine:  30/04/2021

Altre informazioni

Regione del Veneto – POR FESR 2014-2020

ASSE  1 “RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE”

Azione 1.1.4 – Bando per il sostegno a progetti di Ricerca e Sviluppo sviluppati dai Distretti Industriali e
dalle Reti Innovative Regionali.