8/11/2022 Bando MISE per il sostegno all’industria conciaria per investimenti innovativi e ecosostenibili.

Dalle ore 10.00 del giorno 8 novembre 2022 sulla “Piattaforma informatica” di Invitalia (www.invitalia.it) sarà possibile iniziare la compilazione delle domande di agevolazione.

Il bando ministeriale (https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/industria-e-filiera-conciaria) gestito da Invitalia eroga contributi a fondo perduto nella misura del 50 % delle spese ammissibili, ai sensi e nel rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dal regolamento UE “de minimis”.

Possono beneficiarie del contributo le imprese conciarie situate nei seguenti comuni che definiscono l’ambito settoriale del “Distretto Industriale della Pelle della Valle del Chiampo”: Albaredo d’Adige, Cologna Veneta, Montecchia di Crosara, Roncà, Roverè Veronese, San Giovanni Ilarione, Selva di Progno, Velo Veronese, Veronella, Vestenanova, Zimella, Alonte, Altavilla Vicentina, Altissimo, Arzignano, Chiampo, Crespadoro, Gambellara, Lonigo, Montebello Vicentino, Montecchio Maggiore, Montorso Vicentino, Nogarole Vicentino, Recoaro Terme, San Pietro Mussolino, Trissino, Zermeghedo.

Sono finanziabili i progetti di innovazione di prodotto o processo per la realizzazione di almeno uno dei seguenti obiettivi:

  • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o loro significativa ridefinizione tecnologica in senso innovativo;
  • introduzione di contenuti e processi digitali;
  • minimizzazione, secondo principi di eco sostenibilità ed economia circolare, degli impatti ambientali dei processi produttivi;
  • creazione o consolidamento di strumenti di condivisione e integrazione di attività, conoscenze e competenze relative alla filiera del settore conciario, attraverso la creazione di idonee piattaforme e strutture di condivisione o animazione, in grado di favorire l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del settore conciario.

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese funzionali alla realizzazione dei progetti sopra indicati, relative a:

  • acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di installazione;
  • programmi informatici e licenze software;
  • formazione del personale;
  • acquisto di beni immobili e realizzazione di opere murarie e assimilabili;
  • costo del personale, strumenti, attrezzature, servizi di consulenza e altri servizi qualora connessi all’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale eventualmente incluse nel progetto.
  • capitale circolante, nel limite del 20% delle spese per gli investimenti

Le domande di agevolazione predisposte nella “Piattaforma informatica” di Invitalia potranno essere inviate dalle ore 10.00 del 15 novembre 2022, orario e data di apertura dello sportello di presentazione.

Poiché i progetti possono essere presentati anche nell’ambito di progetti integrati di distretto, secondo una logica di filiera, si invita a contattare la segreteria del “Distretto Industriale della Pelle della Valle del Chiampo” ai seguenti riferimenti:

Consorzio Distretto Veneto della Pelle

Via dei Mille n. 38 – 36071 Arzignano (VI)

Tel. 0444 168273  /   0444 168250

E-mail: direzione@distrettovenetodellapelle.it   info@distrettovenetodellapelle.it               

Web: https://distrettovenetodellapelle.it/